Ancora nessun commento

Miketz: Come Giuseppe, come Yeshua

Miketz (alla fine)
Genesi 41: 1-44: 17;  Zaccaria 02:10 (14) -4: 7 ; Giovanni 1: 1-18

“E avvenne alla fine del [ miketz ] due interi anni, che il Faraone fece un sogno: ed ecco che stava presso il fiume.”   (Genesi 41: 1)

Nello studio della scorsa settimana, i fratelli di Giuseppe divennero gelosi di Giuseppe, tramando contro di lui, perché il padre lo ha favorito soprattutto i suoi figli e perché i suoi sogni profetici ha rivelato il proprio grande destino. Così hanno gettato Joseph in un pozzo e poi lo venduti come schiavi. Mentre prestava servizio con onore come uno schiavo, Giuseppe fu falsamente accusato e mandato in prigione per un crimine che non ha commesso.

Nella lettura di questa settimana, Giuseppe è finalmente in procinto di venire alla fine delle sue molte prove per entrare nella sua grande destino . In realtà, il nome della Parasha, miketz , che si trova nel verso di lettura della Torah di questa settimana di apertura, allude a questo dato che questa parola ebraica significa alla fine .

Joseph viene portato fuori dal buio di una prigione egiziana di interpretare gli strani sogni del Faraone. In un solo giorno, Joseph è promosso dalla prigione al palazzo, e la sua vita è stata improvvisamente trasformata dalle tenebre alla luce.

Giuseppe interpreta il sogno di Faraone, da James Tissot

Giuseppe interpreta il sogno di Faraone , da James Tissot

Una luce nelle tenebre

Perché miketz coincide con Hanukkah o il Festival delle Luci di quest’anno, la lettura di questa settimana ha un Haftarah speciale (lettura profetica) sulla visione del profeta di Zaccaria di un grande Menorah. Lui dice,

“Mi ha chiesto, ‘Che cosa vedi?’ Ho risposto, ‘vedo un candelabro d’oro massiccio con una ciotola in alto e sette lampade su di esso, con sette canali alle lampade. Inoltre ci sono due alberi di ulivo di esso, uno a destra del vaso e l’altro alla sua sinistra ‘”.   (Zaccaria 4: 2-3)

Due alberi di ulivo alimentano questa grande Menorah con l’olio . Gli alberi sono spesso considerati per indicare il sommo sacerdote Giosuè e Zorobabele, figure religiose e politiche.

Netanyahu-Chanukah-hanukkiah-occidentali di muro Kotel

Il primo ministro Benjamin Netanyahu accende le luci della menorah Hanukkah al Muro del Pianto.

Ma dal momento che la profezia rivela di solito il presente e il futuro, e dal momento che gli alberi in Scrittura rappresentano spesso la gente, questi due alberi sono visti da alcuni per rappresentare credenti ebrei e gentili credenti figli -anointed che sono stati luce splendente nel buio per oltre 2.000 anni.

Altri pensano i due alberi rappresentano il Messia (Giusti Branch del Signore) e Ruach HaKodesh (Spirito Santo) che sono “unto di servire il Signore di tutta la terra.”   (Zaccaria 4,14)

Il profeta Zaccaria promette che l’oscurità che proviene dal nostro peccato, che ci separa da Dio, sarà soprannaturale sollevato in un solo giorno dal suo ramo Giusti.

“Ho intenzione di portare il mio servo, il ramo. . … e rimuoverò il peccato di questa terra in un solo giorno”   (Zaccaria 3: 8-9)

Dio parla anche del lavoro soprannaturale della Ruach (Spirito Santo) per realizzare i piani del Signore, come ad esempio la costruzione del Secondo Tempio da Zorobabele:

“Questa è la parola del Signore a Zorobabele: ‘Non per potenza né per forza, ma per lo Spirito Mio’, dice il Signore degli eserciti ‘.”   (Zaccaria 4: 6)

Chanukah-hanukkah-menorah-hanukkiah-gelt-dreidel-dontus-sufganiyot

Il cibo fritto di Hanukkah, che comprende ciambelle (sufganiyot), rappresenta il miracolo di una fornitura di un giorno di olio santo per il Tempio Menorah della durata di otto giorni necessari per purificare più petrolio.

Nella Santa Santuario, alla luce della Menorah è diventato un simbolo della presenza divina di Dio; la sua luce non solo illuminava l’interno del tempio, ma la tradizione dice che anche brillato fuori dalle finestre in Gerusalemme dove la gente poteva crogiolarsi nei suoi raggi durante le notti scure.

Durante questo periodo dell’anno, quando le notti invernali sono la più lunga, sentiamo il nostro bisogno di luce più intensa.

Bambini-light-hanukkah-menorah

Bambini ebrei si crogiolano nel bagliore del hanukkiah (Hanukkah menorah). (Vai Israele foto di Dana Friedlander)

Alcune persone, anche l’esperienza che è stata definita SAD (Seasonal Affective Disorder) -a particolare la depressione causata da una carenza di luce solare. Allo stesso modo, quando stiamo attraversando il nostro “lunga notte oscura dell’anima”, ci sentiamo più intensamente il nostro desiderio di vedere ancora uno spiraglio di luce.

L’ebraico profeta Isaia ha scritto di una  “grande luce” che un giorno sarebbe venuto a sollevare la gente fuori dalle tenebre cupo: “Ciò nonostante il buio, non sarà su di lei, che è in difficoltà … Il popolo che camminava nelle tenebre vide una grande luce; . coloro che abitavano nel paese dell’ombra della morte, su di loro una luce ha brillato”   (Isaia 9: 1-2)

Chi è questo “grande luce” di cui Isaia profetizzò? La luce sarebbe venuto sotto forma di un bambino, che alla fine avrebbe governato le nazioni nella giustizia e la giustizia, seduto sul trono di suo padre, David , per tutta l’eternità.

“Poiché un bambino è nato per noi, c’è stato dato un figlio; e il governo sarà sulle sue spalle e il Suo nome sarà chiamato Consigliere ammirabile, Dio potente, Padre per sempre, Principe della pace. L’incremento del suo governo e della pace non ci sarà fine, sul trono di Davide e sul suo regno, per ordinare e stabilire con il diritto e la giustizia, da quel momento in avanti, sì, per sempre “.   (Isaia 9: 6- 7)

Yeshua HaMashiach (il Messia-l’Unto) ha detto:  “Io sono la luce del mondo. Chi segue me, non camminerà nelle tenebre, ma avrà la luce della vita “.   (Giovanni 8:12)

Chanukah-hanukkah-Hanukiah-menorah-lights

Una madre ebrea gode le luci di Hanukkah con le sue figlie.  (Photo by Dana Friedlander / Go Israele)

Luce del mondo

Hanukkah è una celebrazione della luce.

Questa festa gioiosa commemorato la salvezza del popolo ebraico dall’oppressione dei Greci che hanno governato il popolo ebraico 332-164 aC.

E ‘stato sia una salvezza fisica e spirituale, dal momento che gli ebrei non sono stati solo salvato dalla persecuzione, ma anche liberato da un sistema religioso ellenizzato / Greco forzata e la cultura.

Hanno combattuto per la libertà di adorare l’unico vero Dio, per osservare i Suoi comandamenti e osservare le feste come scritto nel Torah .

Anche se non comandato nella Torah, il popolo ebraico onorato la liberazione del Tempio Santo e la sua riconsacrazione a Dio celebrando la festa della dedicazione / Hanukkah.

Ha Yeshua celebrare Hanukkah ? L’unico riferimento nella Scrittura per Hanukkah si trova nel Brit Chadashah (Nuovo Testamento), e indica che Lui più che probabile mantenuto il festival.

Il Vangelo di Giovanni rivela che Gesù camminava nelle corti del tempio durante Hanukkah:

“Ora era la festa della Dedicazione a Gerusalemme, ed era inverno. E Gesù entrò nel tempio, sotto il portico di Salomone “.   (Giovanni 10: 22-23)

Mentre era lì, alcuni lo hanno chiesto direttamente se fosse il Messia.

Gesù indicò le opere che aveva fatto come prova, ma ha spiegato che non credevano in lui perché non erano Sue pecore.

Pastore-Sheep

“ ‘Io nutrire il mio gregge e io guiderò loro di riposare,’ dice il Signore Dio.”   (Ezechiele 35:14)

In questa settimana porzione Brit Chadashah, Gesù il Messia ha proclamato la sua missione come uno di guarire il cuore rotto e l’impostazione prigionieri liberi.

I versi Ha citato è venuto direttamente dal libro del profeta ebreo Isaia.

“Così è venuto a Nazaret, dove era stato allevato. E, come era sua abitudine, entrò nella sinagoga nel giorno di sabato, e si alzò a leggere. E ‘stato consegnato il libro del profeta Isaia. E quando ebbe aperto il libro, egli trovò il passo dove era scritto:

‘Lo Spirito del Signore è su di me, perché mi ha unto per predicare il Vangelo ai poveri; Mi ha mandato per guarire il cuore rotto; A proclamare la libertà ai prigionieri e il recupero della vista ai ciechi; Per rimettere in libertà gli oppressi; A promulgare l’anno di grazia del Signore ‘”   (Luca 4: 16-19; vedi anche Isaia 61: 1)

Gesù insegna nella sinagoga, James Tissot

Gesù insegna nella sinagoga , James Tissot

Yeshua e Yosef (Gesù e Giuseppe)

Molti paralleli può essere tracciata tra Gesù e Giuseppe.

Al momento del rilascio di Giuseppe dalla prigione al servizio del faraone aveva 30 anni, proprio come Gesù era il 30 quando ha iniziato il suo ministero pubblico al servizio del re.

Inoltre, l’aspetto e la personalità di Joseph era stato così cambiato durante la sua permanenza in Egitto, che i suoi fratelli non lo riconobbero.

Si fermarono proprio di fronte a Joseph, che cercano la salvezza dalla loro fame che solo lui poteva offrire, ma non avevano idea che fosse loro fratello.

Allo stesso modo, fratelli ebrei di Yeshua e sorelle oggi tengono davanti a loro le Scritture che rivelano chi è, e tuttavia non sono in grado di riconoscere Lui come loro Messia ebreo.

Una ragione di questo è il modo in cui Gesù è stato ritratto dai cristiani nel corso dei secoli: Egli sembra aver cessato di essere l’Ebreo osservante che fedelmente osservato i comandamenti di Dio nella Torah e ha, invece, è stato etichettato come “Dio dei Gentili. ”

bar-mitzvah-boy-Torah-scroll-Yad

Un 13-anno-vecchio ragazzo ebreo legge dal Torah per la prima volta pubblicamente.

L’identità di Yeshua è stata così cambiata che la grande maggioranza degli ebrei non riesco a capire che questo “Gesù” potrebbe essere il Messia ebreo (Messia) per i quali sono stati in attesa, desiderio e pregando per oltre 3.000 anni.

Tuttavia, il profeta Zaccaria ci ha detto che un giorno, tutto il popolo ebraico riconoscerà Lui:

“E io spanderò sulla casa di Davide e gli abitanti di Gerusalemme uno spirito di grazia e di suppliche di pietà, in modo che, quando guardano in Me, a Colui che hanno trafitto, ne faranno cordoglio per lui, come si fa cordoglio per un figlio unico, e piangere amaramente su di lui, come si piange per un primogenito.”   ( Zaccaria 12:10 )

Oggi, migliaia di fratelli e sorelle di Yeshua stanno arrivando a capire chi veramente è: essi sono noti come ebrei messianici e la loro ricerca per il Messia delle Scritture è finita. Questi “hanno completato gli ebrei”, come alcuni li chiamano, sono costantemente guadagnando il riconoscimento come setta legittima del giudaismo in Israele e nel mondo.

Lettura del Torah

Lettura del Torah

Un altro importante parallelo è che il padre di Joseph Israel (Giacobbe) aveva esaltato Joseph, e Dio ha esaltato Gesù :

“Quando apparve come un essere umano, abbassò se stesso ancora più divenendo obbediente fino alla morte, morte su un palo come un criminale! Per questo Dio lo ha risuscitato al posto più alto e gli ha dato il nome al di sopra di ogni altro nome “. (Filippesi 2: 8-9)

Anche se i fratelli di Giuseppe lo avevano odiato e ha promesso che non avrebbero mai inchinarsi davanti a lui, come i suoi sogni hanno suggerito che avrebbero (Genesi 37: 19-20) , vediamo in questa Parasha che alla fine ( miketz ), che fanno venire e l’arco verso il basso per il loro fratello Giuseppe.

Si tratta di un quadro profetico del giorno in cui tutto Israele riconosceranno l’autorità di Gesù, e ogni ginocchio si piegherà davanti a Lui e sapere che Egli è il Signore.

“… che in onore del nome dato Yeshua, ogni ginocchio si piegherà-in cielo, sulla terra e sotto terra, e ogni lingua riconoscere che Gesù il Messia è Eterno, a gloria di Dio Padre.”   (Filippesi 2 : 10; vedi anche Isaia 45:23)

Invia un commento